Il nostro obiettivo è aiutarvi a conservare la salute con la prevenzione e solo quando necessario realizzare le terapie più efficaci, sostenibili e conservative.

FULVIO GIOVANNINI

PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE

Questa è la semplice filosofia che ci guida e che oramai da molti anni è un concetto assodato per tutta la medicina !!


Raggiunto uno stato di salute della bocca è fondamentale riuscire a conservarlo negli anni.

Ogni persona ha un rischio individuale di sviluppare una malattia, per questo va impostato un programma di prevenzione personalizzato che sia il più semplice e efficace possibile.

Introduzione

Durante la gravidanza, l’aumento dei livelli ormonali può influenzare il modo in cui il corpo reagisce alla placca dentale e questo può portare a gengive gonfie e sanguinanti (gengivite) e alla forma più grave di malattie gengivali nota come parodontite.

Sono state dimostrate associazioni tra malattie parodontali e esiti avversi della gravidanza: una donna incinta con scarsa salute delle gengive può avere un maggiore rischio di soffrire di pre-eclampsia, di parto prematuro, e dare alla luce un bambino sottopeso.

Regimi specifici di igiene orale e di trattamento parodontale professionale hanno dimostrato di essere sicuri se effettuati su donne in gravidanza ed efficaci nel ridurre l’infiammazione gengivale e nel permettere di mantenere la salute parodontale durante la gravidanza.

Le attuali conoscenze scientifiche suggeriscono che la terapia parodontale potrebbe essere più efficace nel ridurre il rischio di esiti negativi della gravidanza se effettuata prima del concepimento.

Le seguenti raccomandazioni per le donne in gravidanza o che stanno pianificando di avere un bambino, sono state redatte da specialisti parodontologi esperti


Raccomandazioni per le donne

Conoscenza dei sintomi:

Le donne durante la gravidanza dovrebbero essere a conoscenza dei segni evidenti di malattia orale e dovrebbero provare a eseguire un’autovalutazione per ricercare cambiamenti infiammatori della gengiva o presenza di sanguinamento gengivale. Altri segni o sintomi – come dolore durante la masticazione, alitosi orale, aumento della recessione gengivale o mobilità dei denti – dovrebbero allertare le donne sulla necessità di cercare immediata assistenza.

Cambiamenti gengivali:

I cambiamenti infiammatori gengivali sono frequenti durante la gravidanza, ma non sono fisiologici. Se tali cambiamenti appaiono, dovrebbero essere diagnosticati e trattati adeguatamente da professionisti della salute orale.

Prevenzione:

Anche in assenza di qualsiasi segno di malattia, le donne in stato di gravidanza dovrebbero cercare una consulenza per la salute orale con il loro dentista o con l’igienista dentale il prima possibile per protocolli preventivi appropriati. Durante questa visita, dovrebbero chiedere al professionista le misure adeguate per l’igiene orale e gli strumenti da usare durante la gravidanza.

Malattia parodontale:

Quando viene diagnosticata una malattia parodontale, le donne in gravidanza devono sapere che sia la gengivite che la parodontite possono essere trattate in sicurezza durante la gravidanza. Devono essere informate che i rischi di nessun trattamento sono significativamente più alti di quelli del trauma minimo che potrebbe verificarsi durante la terapia.

Trattamento parodontale:

Gli interventi parodontali hanno dimostrato di essere efficaci nel migliorare lo stato parodontale delle donne incinte e non presentano alcun rischio per la salute generale. Le donne in gravidanza dovrebbero anche sapere che il trattamento parodontale (ablazione del tartaro e levigatura radicolare) dovrebbe essere evitato nel primo trimestre e dovrebbe essere eseguito preferibilmente durante il secondo trimestre.

Raggi X e anestesia:

Le donne incinte dovrebbero essere consapevoli che possono sottoporsi a raggi X e ad anestesia locale senza rischi né per la madre né per il feto.

Antidolorifici e antibiotici:

Le donne incinte dovrebbero essere consapevoli che l’uso di antidolorifici comuni e di antibiotici sistemici usati durante il trattamento parodontale è generalmente sicuro. Tuttavia, le tetracicline dovrebbero essere evitate.

Complicazioni di salute parodontale e gravidanza:

Le donne incinte e le donne che pianificano una gravidanza devono essere consapevoli che potrebbe esserci un collegamento tra le loro condizioni parodontali, la salute generale e le possibili complicanze della gravidanza. Per questo motivo può essere necessario il trattamento parodontale, che in questo caso dovrebbe essere eseguito prima del concepimento o nel secondo trimestre. Inoltre, siccome esiti negativi della gravidanza e parodontite hanno in comune alcuni importanti fattori di rischio (ad es. il fumo) le donne in gravidanza dovrebbero essere consapevoli dell’importanza di abitudini e stili di vita sani


raccomandazioni della EFP ( Federazione Europea di Parodontologia )

Il marketing ortodontico attualmente è completamente orientato a sponsorizzare gli allineatori trasparenti.

Sicuramente sono efficaci e hanno delle indicazioni utili, ma taluni casi sono molto complessi  e necessitano di terapie specifiche ( ad es. fisse o funzionali ) avvalorate da decenni di studi scientifici.

L’odontoiatria conservativa ( otturazioni ) tratta le lesioni cariose eliminando la parte di dente compromessa e sostituendola con un materiale composito per ricostituirne l’integrità anatomica. 

L’evoluzione attuale dell’adesione dentale e dei materiali compositi permette di eseguire interventi minimamente invasivi con il massimo rispetto dei tessuti sani.

Talvolta la diagnosi è chiara per la presenza di una lesione avanzata e quindi già cavitata.

Spesso però lesioni anche di ampie dimensioni non sono visibili direttamente e si rende necessaria una approfondita diagnosi con radiografie e transinlluminazione.

Contenuto commutatore

Contenuto commutatore
Contenuto commutatore
Contenuto commutatore
Contenuto commutatore
Contenuto commutatore

Contenuto commutatore

 

Contenuto commutatore